Julier Pass o Passo del Giulio – Curve tutto l’anno

Julier Pass: la strada alpina aperta tutto l'anno e uno dei passi più belli da fare in moto in Svizzera.

Moto svizzera Julier Pass
Vista aerea dello Julier Pass - Zoltan Major, Shutterstock
Cerchi un Hotel, un Ristorante o altro?

A pochi chilometri in moto dall’Italia, in Svizzera scopriamo lo Julier Pass o Passo del Giulio, uno dei più belli e aperto tutto l’anno.

Il passo collega L’engadina alla valle di Oberhalbstein attraverso uno scenario da cartolina, con pochissime costruzione e tante curve su cui divertirsi.

Altitudine (metri s.l.m.)2.282
Lunghezza45 Km da Silvaplana
CollegamentoSilvaplana – Tiefencastel
Numero di tornanti25
Chiusura invernalenessuna salvo abbondanti nevicate
Condizioni stradali e noteOttime – Attenzione a neve e ghiaccio in inverno

Indice dei contenuti

  1. Partenza da Chiavenna
  2. Il passo
  3. La strada
  4. Mappa e informazioni

Partiti da Milano per il test della Bmw R 1250 R, decidiamo di “testare” la naked bavarese nella veste di tourer sportiva, sulle tante curve dei cugini svizzeri.

Advertisement

Chiavenna

Chiavenna, fin dal Medioevo, fu un punto di snodo per i traffici commerciali diretti verso la Svizzera e la Germania. Il centro storico è di chiaro stampo medievale, con graziose case, stradine e palazzi storici come il celebre Palazzo Vertemate Franchi, risalente alla seconda metà del ‘500.

Da qui ci dirigiamo verso il confine svizzero e Sankt Moritz, in Engadina, passando per il Maloja, splendido e divertente come sempre (anche se troppo breve). Prima di raggiungere la celebre e lussuosa stazione sciistica (dove arriva anche il famoso Trenino Rosso del Bernina), a Silvaplana, si svolta a sinistra in direzione Thusis.

Il passo

Il passo, anche detto Passo del Giulio, posto a 2.284 metri s.l.m., è al confine tra i bacini idrografici del Reno e del Danubio. Infatti la Val Sursette è percorsa dal torrente Giulia. Il valico è aperto tutto l’anno, essendo uno dei collegamenti chiave tra la Valle Engadina, Thusis, Coira e il Lichtenstein; per questo motivo gli Svizzeri lo tengono sempre pulito e transitabile, anche d’inverno.

Moto svizzera Julier Pass
Julier Pass, la discesa verso Thusis – Fabio Capone

La strada

La salita inizia subito con una serie di tornanti molto morbidi, per poi allungarsi in una serie di curve molto lunghe e ampie. Non presenta alcuna difficoltà durante le stagioni calde, ma bisogna prestare attenzione d’inverno. Lungo il percorso incontriamo le piccole frazioni di Bivio, Molegns, Tinizong e Savognin, tutte immerse nel verde e dal tipico fascino svizzero. Ma quello che vi costringerà a fermarvi spesso sarà il magnifico paesaggio svizzero che vi troverete davanti. Curva dopo curva vi divertirete un sacco a guidare, ma la bellezza di questa valle sarà il vero ricordo che vi rimarrà dentro, che sia d’estate, d’autunno o d’inverno con la neve.

Mappa e informazioni

Il breve percorso termina nella cittadina di Thusis, ma non il nostro e il vostro viaggio, che può proseguire verso il Passo dello Spluga, per tornare in Italia o verso l’Albula Pass, per tornare in Engadina e magari rientrare in Italia dal Passo del Bernina.

Advertisement
sconto anlas pneumatici