Dakar Rally 2021 – 5a tappa

Quinta tappa del Dakar rally 2021 molto tosta e alcuni dei nostri piloti si sono dovuti arrendere.

Dakar 2021 - Kevin Benavides - ASO DPPIF Le Floc'h
Dakar 2021 - Kevin Benavides - ASO DPPIF Le Floc'h
Trova Hotel, Ristoranti e Officine su questo itinerario

Quinta durissima tappa del Dakar rally 2021, da Riyadh a Al Qaisumah. In testa Kevin Benavides, bene Gerini, si ritira Piolini.

Oggi i piloti avevano davanti a sé una tappa durissima, primo per la stanchezza accumulata nella lunghissima giornata di ieri, secondo per le difficoltà del terreno misto di oggi, che ha segnato non pochi ritiri.

youtube moto vlog

Tra i primi 10 continuano gli scontri ravvicinati a suon di secondi: il gap tra il primo, Kevin Benavides e il decimo, Joan Barreda, è di soli 14 minuti, il che significa che molto può ancora accadere nella trincea della prima linea.

Advertisement

Il commento di piloti ed esperti

 

Dakar 2021 - Joan Barreda - ASO DPPIE Vargiolu
Dakar 2021 – Joan Barreda – ASO DPPIE Vargiolu

Joan Barreda: “Oggi è stata una tappa davvero difficile, davvero dura. Una delle più impegnative fisicamente. Nell’ultima sezione c’erano molte dune e anche all’inizio con la navigazione molto complicata. Abbiamo avuto qualche problema, ma sono arrivati altri piloti e abbiamo girato in gruppo. Conejo è stato davanti per molto tempo e oggi ha spinto davvero forte, navigando molto bene”.

Nacho Cornejo: “È stata una tappa difficile. È da molto tempo che facevo una tappa così dura come questa. C’era tutto: rocce, sentieri, dune, parti veloci, navigazione difficile… Penso di aver fatto un buon lavoro con la navigazione, dificile all’inizio, molti hanno sbagliato. Poi ho iniziato a spingere tanto dopo circa 80 o 90 chilometri fino quasi alla fine. Stiamo migliorando in classifica generale, quindi va bene. Domani è un altro giorno, quindi ora è tempo di riposare e di concentrarsi per domani “.

Tunisia Free Racing Oscar Polli
Oscar Polli

Oscar Polli: “Sabbia, dune, sassi, wadii, montagne… insomma una Dakar che non ci fa mancare nulla anche in una tappa di avvicinamento. Xavier De Soultrait sta dimostrando di essere all’altezza di poter vincere questa competizione, ma la stada e ancora lunga: domani tappa selettiva prima del giorno di riposo, con tanta son sabbia, dune e navigazione complessa. Teniamo d’occhio Barreda e Price oltre al pilota Bas Team , Skyler Howes .

 

In ognuna delle sue ultime quattro partecipazioni alla Dakar, Kevin Benavides ha sempre vinto almeno una speciale, ad eccezione dell’edizione 2020, e oggi l’argentino ha continuato questa tradizione, nonostante una caduta e un infortunio al naso. Ha terminato con più di sette minuti di vantaggio su Xavier De Soultrait, portandosi in testa anche in classifica generale davanti al francese. Dietro a loro due seguono Nacho Cornejo, Toby Price e Sam Sunderland. Barreda registra un ulteriore ritardo e arretra in classifica generale.

Maurizio Gerini, dopo le riparazioni di ieri, conclude la tappa al 28° posto e 30° in classifica generale. Cesare Zacchetti non molla il gas e chiude al 44° posto, 50° in generale. Ottima prova di Franco Picco che, dall’alto dei suoi 65 anni ed enciclopedie di esperienza, chiude la gara odierna al 58° posto e 54° in classifica generale. Seguono Stigliano al 62° posto di tappa e 71° in generale. Purtroppo oggi Lorenzo Piolini è caduto mentre superava un pilota in un wuadi in mezzo alla polvere: ha riportato qualche frattura ed è stato costretto al ritiro.

Dakar Rally 2021 – 4a tappa

Advertisement
youtube moto vlog
Fabio Capone
Dopo aver percorso migliaia di chilometri in moto e di miglia in mare, tra Europa e Stati Uniti, adesso si fa letteralmente in 4 tra famiglia, viaggi, motori ed eventi per trasmettere a tutti i lettori le emozioni e le meraviglie del motociclismo e del turismo in moto.