Molise in moto e il Lago di Guardalfiera

Una perla del Molise, terra incontaminata da scoprire tra strade panoramiche e borghi antichi.

Termoli Molise - Foto di Valter Cirillo
Termoli Molise - Foto di Valter Cirillo
Trova Hotel, Ristoranti e Officine su questo itinerario

Un bellissimo itinerario in moto per scoprire le meraviglie del Molise: da Campobasso a Termoli passando dal lago di Guardalfiera.

Lunghezza60 Km
CollegamentoCastelmagno – Termoli
Chiusura invernalenessuna
Condizioni stradali e noteDiscrete

Campobasso

Campobasso, capoluogo del Molise, è il punto di partenza perfetto per andare alla scoperta di borghi e paesi della regione poco frequentata e decisamente sottovalutata d’Italia.

Advertisement

Campobasso ha una parte moderna, ma abbiamo preferito dare la precedenza al centro storico. La parte vecchia di Campobasso è costruita alle pendici del Castello di Monforte, disposta ad anfiteatro intorno al colle, a 700 metri di altitudine. I siti principale da visitare sono: la Chiesa di Sant’Antonio Abate, la Cattedrale della Santissima Trinità, distrutta dal terremoto e ricostruita in stile neoclassico, il Castello di Monforte, il Museo provinciale del Sannio, Palazzo Pistilli e il teatro Savoia.

Guardalfiera e il lago

Lago Guardialfiera - Foto di Fflavio74
Lago di Guardialfiera – Foto di Fflavio74

Nell’entroterra molisano sorge un delizioso borgo che sembra uscito da una favola. Guardialfiera veglia da un lato i primi rilievi appenninici, mentre dall’altro si riflette nelle acque dell’omonimo lago, piccolo gioiello del Molise. Di origini antichissime, il suo centro storico vanta splendide perle architettoniche quali la chiesa di Santa Maria Assunta, risalente all’XI secolo. Ma l’attrazione principale del paesino è senza dubbio il suggestivo lago di Guardialfiera, un invaso artificiale creato tra gli anni ’60 e ’70 grazie alla costruzione di una diga sul fiume Biferno.

Termoli

A Termoli c’è un bel mare chiaro da bandiera blu e un antico borgo dominato da un imponente castello a picco sul mare, un vero gioiello da ammirare quando si arriva dall’entroterra. I principali luoghi da visitare sono: il Borgo vecchio, con piazzette, edifici storici e abitazioni ridipinte con accesi colori pastello; il Castello Svevo, antica fortezza normanna e ovviamente le incantevoli spiagge bagnate dall’Adriatico. Foto di Valter Cirillo

Da non perdere

La spiaggia di Rio Vivo è perfetta per chi oltre al bel mare ama trascorrere il tempo in modo più sportivo praticando ogni genere di attività acquatica.

Curiosità

Le acque del lago nascondono un antico segreto: con la creazione della diga, alcuni terreni attorno il borgo di Guardialfiera sono stati allagati. Proprio qui sorgeva un antichissimo ponte, conosciuto sia con il nome di Ponte di Sant’Antonio che con quello, più suggestivo, di Ponte di Annibale. Si narra infatti che il famoso condottiero cartaginese vi marciò per dirigersi verso la Puglia, durante la seconda guerra punica. I resti di questa splendida testimonianza del passato sono completamente coperti dall’acqua, ma di tanto in tanto, nei periodi di maggiore siccità, tornano a riemergere, regalando uno spettacolo affascinante.

Consigli utili

Il minuscolo borgo di Ripabottoni può essere una piacevole sosta lungo la strada. Qui potete assaporare i prodotti e la cucina tipica della regione e se volete fermarvi per una notte potete alloggiare nell’accogliente Art & Breakfast.

Dove dormire e Mangiare

Mappa

Altri itinerari in zona

Molise

Moto e materiali utilizzati

MotoHonda Crosstourer 1200
CascoSchuberth E1
AbbigliamentoAlpinestars
ElettronicaInterfono Bluetooth MIDLAND BTX1 PRO S

 

Advertisement
youtube moto vlog
Fabio Capone
Dopo aver percorso migliaia di chilometri in moto e di miglia in mare, tra Europa e Stati Uniti, adesso si fa letteralmente in 4 tra famiglia, viaggi, motori ed eventi per trasmettere a tutti i lettori le emozioni e le meraviglie del motociclismo e del turismo in moto.