Tour in moto tra Campo dei Fiori, Lago di Varese e Fabbrica SWM

Uno splendido itinerario in Lombardia alla scoperta della storica fabbrica di motociclette SWM, il Lago di Varese e attraversando il Parco di Campo dei Fiori.

0
lago varese campo dei fiori fabbrica swm

Il nostro itinerario in moto in Lombardia parte proprio da una location storica, la fabbrica della celebre SWM, a Biandronno in provincia di Varese, sulle sponde dell’omonimo lago.

lago varese campo dei fiori fabbrica swmLa Speedy Working Motors (SWM) fu fondata nel 1971 diventando presto nota nel mondo del fuoristrada per i suoi tanti modelli vincitori in diverse categorie e cilindrate per molteplici anni. Dopo diverse vicissitudini, negli anni ottanta, la fabbrica vide la fine della produzione dei veicoli SWM e l’impianto fu utilizzato per altri marchi. Nel 2015 riprende la produzione, totalmente nuova (per prodotti, per assetto societario e target di marcato) e che ha ridato lavoro a circa 100 dipendenti dei tanti che prima prestavano servizio nello stabilimento. Noi ci siamo stati, felici di aver visto e toccato con mano tutte la fasi della produzione, dalla progettazione, al centro stile e all’assemblaggio di queste splendide moto in piena crescita ed evoluzione.

Dopo una visita allo showroom e allo stabilimento (che spesso ospita scuole e comitive su appuntamento) riprendiamo la nostra Harley-Davidson Heritage Softail Classic del 2016 e costeggiamo il Lago di Varese, piccolo ma suggestivo, in direzione Campo dei Fiori. Lo specchio d’acqua è piccolo e non sempre ben visibile ma regala comunque degli scorci degni di foto.

lago varese campo dei fiori fabbrica swmDa Capolago (VA) raggiungiamo Cocquio Trevisago e imbocchiamo la SP29 in direzione Brinzio. Le curve sono docili e la passeggiata piacevole. Man mano che si addentra nello splendido bosco del Parco di Campo dei Fiori la guida diventa sempre più divertente, anche perché il traffico è davvero poco. Giungiamo a Brinzio, dove deviamo per Campubella e Alpe Tedesco nel Parco delle Cinque Vette. Saltiamo la strada della Valganna e tagliamo per Cuasso al Monte. La strada sale e il panorama diventa sempre più suggestivo dall’alto. Giunti in cima la strada si fa stretta e tortuosa, ma è così profondamente immersa nel bosco che a momenti sembra che a spiarci ci siano folletti e animali delle fiabe.

Un tratto breve, ma di quelli perfetti quando il tempo a disposizione è poco o semplicemente non vogliamo fare troppi chilometri e goderci la natura. Infatti sono tanti quelli mollano macchina o moto e decidono di farsi delle belle camminate per questi splendidi sentieri.

Nel nostro tour abbiamo usato: Harley Davidson Heritage Softail Classic 2016 (moto), Premier Helmet Le petit Classic (casco).

Non perdete gli ITINERARI e i BORGHI più belli d’Italia, VIAGGI e AVVENTURE, TOUR e SCUOLENOVITA’, gli EVENTI e le nostre NEWSLETTER. Ph. Credits (Fabio Capone – Moto Excape)