Suzuki Demo Ride Tour 2021 dal 24 aprile

    Le prime tappe saranno nel fine settimana del 24 e del 25 aprile e saranno in Lombardia, Abruzzo e Marche.

    Suzuki Demo Ride Tour 2021
    Suzuki Demo Ride Tour 2021
    Trova Hotel, Ristoranti e Officine su questo itinerario

    Suzuki Demo Ride Tour 2021, dal 24 aprile è possibile provare tutta la gamma fino a fine luglio e si svilupperà su quarantasei appuntamenti.

    Le prime tappe saranno nel fine settimana del 24 e del 25 aprile e saranno in Lombardia, Abruzzo e Marche, con l’opportunità di provare i modelli Suzuki più desiderati, tra cui la nuova Hayabusa.

    Indice dei contenuti

    1. Dove e quando
    2. Le moto da provare
    3. Come partecipare ai test
    4. Guidare in sicurezza

    Suzuki sa bene quanto sia importante per gli appassionati provare le moto presenti sul mercato prima del possibile acquisto. Per coprire in modo capillare il territorio nazionale sono state organizzate due strutture, che si sposteranno in modo indipendente da un dealer all’altro, portando ad ogni appuntamento il medesimo mix di modelli.

    Advertisement

    Le prime tappe

    Il Tour prenderà il via sabato 24 aprile dai concessionari Valter Moto, in provincia di Monza e della Brianza, e Mazzante Motor Shop, a Pescara. L’indomani, domenica 25 aprile, sarà invece la volta di Toso Moto, a Pescate, in provincia di Lecco, e Moto Nardi, a Macerata.

    Il Suzuki Demo Ride Tour 2021 proseguirà poi proponendo diversi appuntamenti in tutti i fine settimana fino al 24 luglio, concedendosi soltanto un weekend di riposo a fine maggio. Il calendario prevede 46 appuntamenti*, che coinvolgeranno ben 14 delle 20 regioni italiane, spaziando lungo la Penisola, da Gorizia a Lecce, da Torino a Catania.

    Mix Modelli Suzuki

    Entrambe le strutture del Demo Ride Tour 2021 che si muoveranno attraverso l’Italia disporranno di sette moto, con una varietà di modelli in grado di soddisfare ogni tipologia di motociclista.

    L’innovativa Hayabusa, l’Ultimate Sport dal look rapace e dalle prestazioni mozzafiato farà parte del mix. Saltandole in sella, si potranno testare le sue qualità e performance. A contendere alla Hayabusa gli sguardi sarà la Katana Jindachi. La versione superaccessoriata dell’iconica maxi di Hamamatsu ha come principali elementi distintivi lo scarico Akrapovic, la sella bicolore e il cupolino maggiorato. Agli amanti delle naked agili ed essenziali, Suzuki propone poi la prova della SV650, che vede debuttare nuove seducenti colorazioni. Le tre livree inedite mettono in risalto la sagoma filante della moto e il telaio a traliccio, che abbraccia il motore bicilindrico a V da 76 cv, ora in regola con la normativa Euro 5.

    Il Demo Ride Tour 2021 pensa anche ai mototuristi e a coloro che in una moto cercano il massimo della versatilità per raggiungere anche le mete più lontane, magari in coppia. Chi desidera un modello vivace eppure accessibile può sperimentare lo straordinario equilibrio della V-Strom 650 XT, quest’anno a sua volta rivista nei colori e nell’allestimento.

    I globetrotter più esigenti possono provare la V-Strom 1050 XT, unico modello del lotto presente agli appuntamenti con due esemplari. Chiamata non a caso “The Master of Adventure”, la bicilindrica di Hamamatsu abbina prestazioni eccellenti e un intenso piacere di guida a una ricca dotazione tecnica e un equipaggiamento sontuoso, che la vede già predisposta di serie ad affrontare anche i raid più impegnativi.

    Ultimo, ma non meno importante, a completare il parco mezzi del Suzuki Demo Ride Tour 2021 c’è poi il Burgman 400. L’erede del modello che nel 1998 ha creato il segmento dei maxiscooter vanta prestazioni brillanti e un comportamento stradale divertente e sicuro, oltre a una straordinaria praticità. È pronto infatti a rivelarsi comodo e funzionale in ogni condizione, grazie al vano sottosella da ben 42 litri e ai pratici portaoggetti ricavati nel retro dello scudo, che dal canto suo assicura un’eccezionale protezione dall’aria anche negli spostamenti autostradali.

    Come partecipare al Demo Ride 2021

    Per iscriversi alle tappe del Demo Ride Tour 2021 è necessario collegarsi al sito http://www.suzukitour.it/ e prenotarsi online, selezionando data, località e modello che si vuole provare. Per ogni appuntamento il sito fornisce l’indirizzo esatto del luogo da cui partono le prove e consente di verificare subito la disponibilità del mezzo nelle tante fasce orarie previste per le uscite in strada, sia la mattina, sia il pomeriggio.

    Ogni turno di prova avrà una durata complessiva di circa di 45 minuti. I test si svolgono su strade aperte al traffico, al seguito di personale dello staff Suzuki e hanno una durata di circa 30 minuti. Il tour guidato è preceduto da una breve sessione teorica in cui è illustrato il funzionamento dei comandi e dei dispositivi elettronici di cui sono dotate la Hayabusa e la V-Strom 1050XT.

    I test ride devono essere effettuati senza passeggero a bordo e utilizzando casco e abbigliamento tecnico propri. Gli appuntamenti potrebbero subire variazioni o cancellazioni in caso di condizioni meteo molto avverse o di altre esigenze.

    Emozioni in sicurezza

    Il Suzuki Demo Ride Tour 2021 regalerà tante emozioni all’insegna della passione per le due ruote, senza trascurare il rispetto delle regole per limitare il contagio da Covid-19. La partecipazione al demo ride Tour 2021 sarà consentita solo a persone che non lamentino febbre o altri sintomi. In ogni momento saranno assicurate le condizioni di massima sicurezza: lo staff si attiverà per evitare assembramenti durante i briefing, così come nelle fasi precedenti e successive alle prove. Il personale verificherà il distanziamento e l’uso delle mascherine e si occuperà della pulizia e della igienizzazione delle moto e delle varie attrezzature in uso.

    *In caso la provincia fosse dichiarata “zona rossa” il demo ride sarà cancellato e riprogrammato in un’altra data.

    Advertisementyoutube moto vlog
    Fabio Capone
    Dopo aver percorso migliaia di chilometri in moto e di miglia in mare, tra Europa e Stati Uniti, adesso si fa letteralmente in 4 tra famiglia, viaggi, motori ed eventi per trasmettere a tutti i lettori le emozioni e le meraviglie del motociclismo e del turismo in moto.