fbpx
Home Blog

Bagster – Selle e borse

0

Siamo stati ospiti allo stand di Bagster, durante EICMA 2019, per intervistare Michele Losito, responsabile del Gruppo Trophy per l’italia.

Nella nostra intervista abbiamo potuto scoprire tutta la produzione della casa francese e toccare con “mano” la qualità delle selle e dei copri serbatoio con le relative borse. Le prime sono realizzate anche su richiesta del cliente con le personalizzazioni che preferisce, oppure in tinta con la moto, oltre ad una forma più comoda ed ergonomica rispetto alle selle originali. Le borse sono invece studiate non solo per essere pratiche e capienti, ma per adattarsi perfettamente alle moto insieme alle cover serbatotoio, unendo quindi la protezione di quest’ultima alle esigenze di viaggio.

Bagster progetta e produce articoli di selleria, borse e tanti altri articoli per motociclette e scooter, commercializzati in tutta Europa:

  • Selleria: selle Comfort, selle complete, coprisedili
  • Bagagli: borse da serbatoio tradizionali e magnetiche, borse da sella e zaini
  • Protezione: protezioni serbatoio e altre cover

Bagster presta molta importanza alla qualità dei suoi prodotti e servizi attraverso:

  • prodotti specifici per il veicolo e / o personalizzati
  • una gamma in costante crescita con l’integrazione di nuovi prodotti
  • un efficiente servizio post-venditaun sito Web navigabile in 5 lingue

Trovate tutte le informazioni e la gamma intera dei prodotti sul sito ufficiale bagster.com

Buona strada a tutti e ricordate che “Le strade sono fatte per i viaggi, non per le destinazioni” (Confucio).

⇒ Iscriviti alla nostra NEWSLETTER! ⇐

Non perdete gli ITINERARI e i BORGHI più belli d’Italia, VIAGGI e AVVENTURETOUR e SCUOLENOVITA’, gli EVENTI.

Acerbis X-Tour

0

Acerbis X-Tour la nuova giacca adventure, ce la racconta Fabrizio Farinoni a EICMA 2019.

Acerbis non è solo uno storico brand che veste moto (con le plastiche) e i piloti del tassello, ma un’azienda, tutta italiana, che investe su tutti i motociclisti, stradali e non, soprattutto in termini di sicurezza e qualità.

Un avventuriero è colui che fa sì che un’avventura accada. X-Tour, la nuova giacca adventure di ACERBIS, certificata AA, è stata studiata per tutti gli amanti dell’esplorazione delle due ruote e ai possessori di maxi-enduro. Dal tragitto di tutti i giorni al giro del mondo.

Acerbis X-Tour giacca moto viaggio maxi enduro
Acerbis X-Tour

Questo capo tre strati è stato pensato per ogni tipo di percorso e clima. L’esterno realizzato in poliestere, antistrappo e antiabrasione, idrorepellente lavora abbinato a una membrana impermeabile (10K) e traspirante (10K) totalmente nastrata. L’imbottitura, da 120 gr, è staccabile. X-Tour è dotta di protezioni su spalle e gomiti del massimo livello di protezione (LIV. 2). Infine le sei tasche e le ampie ventilazioni la rendono un capo davvero pratico e confortevole.

La produzione Acerbis si distingue anche per le protezioni da indossare, come pettorine, e caschi (on e off-road), per l’abbigliamento per piloti e moto-turisti in generale, senza dimenticare “la chicca” ovvero la linea Ottano, dal look classico e dalle funzionalità più moderne.

Buona strada a tutti e ricordate che “Le strade sono fatte per i viaggi, non per le destinazioni” (Confucio).

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

Non perdete gli ITINERARI e i BORGHI più belli d’Italia, VIAGGI e AVVENTURE, TOUR e SCUOLENOVITA’, gli EVENTI. Video Credits: Fabio Capone – Moto Excape

Protetto: Passo Giau

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Dalle Cinque Terre alla Baia del Silenzio in moto

0

Liguria in moto. Montagne a picco sul mare, borghi di pescatori, ottimo cibo e soprattutto tante curve!

Per questo motivo, dopo il bellissimo itinerario attraverso le Cinque Terre, abbiamo continuato verso nord-ovest, il nostro tour della Liguria, alla volta della Baia del Silenzio.

Dopo i meravigliosi borghi e scorsi delle Cinque Terre, da Monterosso ci allunghiamo a Levanto, piccola cittadina sul mare, strategica per visitare i borghi nei dintorni.

Levanto

Il centro medievale di Levanto è ben conservato, con molti edifici d’epoca e una mostra etnografica permanente. Tra gli angoli più suggestivi di Levanto consigliamo la via dei Forni, sede delle antiche botteghe e delle ville signorili, il Monastero delle clarisse degli inizi del XVII sec. e il percorso tra i carruggi che portano dal mare fino al Castello del XII che sovrasta la cittadina. Da qui si può poi scendere fino alla Chiesa di San Andrea costeggiando le mura medievali e tornare al mare attraversando la Darsena, l’antico porto canale del borgo.

Aurelia SS1 Carrodano Sestri Levante
Aurelia SS1 da Carrodano a Sestri Levante

Curve, panorami e ancora curve

E’ quello che vi attende dopo aver lasciato Levanto. Si imbocca la provinciale in direzione Ferriere e Carrodano, e qua si prende il biglietto del luna park! Nulla da pagare, dovete solo girare la vostra ruota anteriore per imboccare la mitica SS1 Aurelia in direzione Genova.

Curve, tante curve su cui divertirsi davvero vi aspettano fino quasi a destinazione. Ma non abbiate fretta, i panorami sono bellisimi, il mare visto dall’alto e i profumi della natura vi accompagneranno per ogni chilometro. Inoltre, lungo il percorso troverete un’artistica fontana in bronzo dedicata ai due illustri ciclisti italiani del passato, Gino Bartali (in epigrafe definito “Uomo Giusto”) e Fausto Coppi. L’acqua proviene da una sorgente naturale che sgorga nel bosco soprastante la Statale Aurelia, lungo le pendici del Passo del Bracco. In origine veniva portata a valle con un semplice tubo e serviva soprattutto per dissetare i ciclisti che partecipavano alla Gran Fondo delle Cinque Terre.

Sestri Levante

Probabilmente, giunti a destinazione, vorrete farla ancora una volta, anche due, e vi capisco. Ma non vi penterete a visitare Sestri Levante, anche detta Città dei due mari.

Un borgo ricco di storia e cultura, un posto magico, dalla natura favolistica, fonte da sempre d’ispirazione per poeti e scrittori. La baia più grande, detta Baia delle Favole, deve il nome ad Enzo Tortora, che così la battezzò verso la fine degli anni cinquanta. La seconda baia, più piccola, è la celebre Baia del Silenzio, così chiamata per la prima volta nel 1919 da Giovanni Descalzo, il poeta ligure vissuto a Sestri.

Il centro storico, costellato di portali d’ardesia del XIV secolo, è sede dei palazzi più affascinanti come: Palazzo Fascie, Palazzo Durazzo-Pallavicini, sede del municipio di Sestri. Non mancano i luoghi di culto, quali La Chiesa di San Nicolò dell’Isola, risalente al 1151, la più antica di Sestri, la Basilica di Santa Maria di Nazareth, costruita nel XVII secolo, la Chiesa dell’Immacolata Concezione costruita nel 1688, in stile medievale, poco distante dalla Baia del Silenzio, e la Chiesa di San Pietro in Vincoli, edificata dai padri Cappuccini nel 1640.

Da sempre fonte d’ispirazione per letterati, scrittori e scienziati, la Baia del Silenzio è considerata uno dei luoghi più incantevoli della Riviera Ligure. Vincitrice dei TripAdvisor Travelers’ Choice™ Beaches Awards 2019, si è riconfermata una della 10 spiagge più belle d’Italia, conquistando il quinto posto. Caratterizzata da acqua cristallina e sabbia fine,  fu una delle mete più gettonate del Gran Tour Ottocentesco e apprezzata da personaggi quali Hans Christian Andersen, il compositore Richard Wagner e lo scienziato Gugliemo Marconi.

Inutile consigliarvi di fermarvi per una breve vacanza o solo per assaggiare le prelibatezze di mare (e di terra) tipiche della cucina ligure, come il Ciuppin, le lasagne al pesto e i testaroli.

Buona strada a tutti e ricordate che “Le strade sono fatte per i viaggi, non per le destinazioni” (Confucio).

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

Non perdete gli ITINERARI e i BORGHI più belli d’Italia, VIAGGI e AVVENTURE, TOUR e SCUOLENOVITA’, gli EVENTI.

Photo: Fabio Capone – “Baia del silenzio (silence bay)” in Sestri Levante di Nicolobambina

XPD X-Nashville

XPD X-Nashville: provata su scrambler, naked e café racer.

Chi ha detto che per girare il mondo in moto bisogna usare solo scarpe o stivali da viaggio? O magari portarsi due o tre ingombranti paia di scarpe dietro?

Nel nostro test con la BMW R 1250 R e nei futuri test scrambler che faremo, abbiamo deciso di testare la bella e comoda X-Nashville di XPD Boots, il brand delle calzature di Spidi.

Appurato che la nostra scelta verte consapevolmente su una scarpa non totalmente impermeabile (per cui portatevi i copriscarpe sulle lunghe percorrenze), volevamo vedere come si sta tutto il giorno in giro in moto e a piedi.

XPD X-Nashville boot anfibio stivale scarpa moto
XPD X-Nashville

La tomaia, con l’intramontabile look anfibio, è tutta in robusta pelle Pieno fiore bovina spessore 1,2/1,4 mm ingrassata con trattamento idrorepellente, con rinforzo sul punto del cambio, protezione malleolo, allacciatura alta e zip per facilitare la calzata. Si infila veloce, si stringe e sei già pronto a partire.

Da subito si avverte quella bella sensazione di comodità e comfort insieme alla protezione della pelle e dei rinforzi, senza che si creino zone dolenti o fastidiose.

In sella, la suola a mappatura Touring dal disegno classico carro armato offre un ottimo grip su ogni superfice, asfalto, sterrato, pedana in gomma o in metallo.

La fodera in pelle tiene pieno fiore di vitello traspirante spessore 0,4mm il piede asciutto e “coccolato” a temperature confortevoli (testato in condizioni di temperature medie da 12 a 25), assieme alla soletta con plantare comfort in pelle pieno fiore di vitello traspirante.

XPD X-Nashville boot anfibio stivale scarpa moto
XPD X-Nashville black

Noi ci abbiamo fatto ormai qualche migliaio di chilometri, anche 500 in un giorno senza toccare autostrade e onestamente non abbiamo rimpianto lo stivale da touring che usiamo di solito.

Quindi se cercate una scarpa da moto bella in sella o al bar, per tutti i giorni e nei weekend in moto, comoda in viaggio e a piedi, direi che la X-Nashville vi accompagnerà per tanti chilometri.

Il prezzo al pubblico è di Euro 219,00 e la potete vedere direttamente qui.

Buona strada a tutti e ricordate che “Le strade sono fatte per i viaggi, non per le destinazioni” (Confucio).

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

Non perdete gli ITINERARI e i BORGHI più belli d’Italia, VIAGGI e AVVENTURE, TOUR e SCUOLENOVITA’, gli EVENTI. Photo Credits: Fabio Capone – Moto Excape

BMW R 1250 RS

0

EICMA 2019 – BMW Motorrad non smette mai di stupirci e anche quest’anno lo stand era gremito di appassionati in coda per ammirare da vicino le nuove nate sotto il segno dell’Elica.

R 1250 RS

La tradizione delle Sport Tourer da viaggio si rinnova e porta il DNA del concetto BMW RS nel futuro: la nuova BMW R 1250 RS dotata del motore Boxer con tecnologia BMW ShifCam. Leggete qui il nostro touring test sulla R 1250 R.

La nuova generazione del motore Boxer bicilindrico, dotato adesso di tecnologia BMW ShiftCam, debutta sul quinto modello della gamma Boxer con raffreddamento aria/liquido, la BMW R 1250 RS, rinnovando allo stesso tempo la tradizione dei modelli della serie RS.

BMW R 1250 RS
BMW R 1250 RS

Grazie all’evoluzione del nuovo motore Boxer, equipaggiato con una tecnica per la fasatura e l’alzata variabile delle valvole sul lato aspirazione, la nuova R 1250 RS beneficia di livelli di controllo, raffinatezza, accelerazione e prestazioni più elevate.

Gli alberi a camme, per la fase di aspirazione, sono stati configurati in modo tale da avere un’apertura asincrona delle due valvole di aspirazione, producendo un vortice potenziato della miscela fresca in entrata e quindi una combustione più efficiente. Altre modifiche tecniche del propulsore riguardano, tra l’altro, l’azionamento degli alberi a camme, ora affidato a una catena dentata (in passato catena a rulli), l’ottimizzazione dell’alimentazione dell’olio, iniettori a doppio getto nonché un nuovo impianto di scarico. Il nuovo propulsore vanta una cilindrata di 1.254 cm3, il rapporto tra alesaggio e corsa è di 102,5 a 76 mm ed eroga una potenza di 100 kW (136 CV) a 7.750 g/min, con una coppia massima di 143 Nm a 6.250 g/min. Con un aumento di cilindrata del 7%, il nuovo motore Boxer sprigiona una coppia superiore del 14% e il 9% di potenza in più rispetto al modello precedente, diventando quindi il motore Boxer BMW più potente mai prodotto in serie.

Nuovi equipaggiamenti e maggiori contenuti tecnologici di serie e in optional.

La Nuova BMW R 1250 RS è equipaggiata di serie con due modalità di guida, Rain e Road, per adattarsi alle richieste individuali dei piloti, e il controllo automatico della stabilità ASC (Automatic Stability Control), per un’elevata sicurezza di guida migliorando il più possibile la trazione. Anche l’assistente alla partenza Hill Start Control è ora montato di serie e consente una partenza confortevole quando ci si trova in salita o discesa. La nuova R 1250 RS, inoltre, dispone di serie dello strumento combinato Connectivity con display TFT a colori da 6,5 pollici.

In combinazione con il multi-controller BMW Motorrad, il pilota ha la possibilità di accedere in modo particolarmente veloce e confortevole alle funzioni della moto e di connettività.

Sono anche di serie i proiettore a LED Headlight PRO completamente ri-progettati ed è disponibile la luce diurna a LED come optional.

L’optional “Modalità di guida Pro” comprende la modalità di guida supplementare “Dynamic” e “Dynamic Pro” (configurabile dal pilota), il Controllo dinamico della trazione DTC (Dynamic Traction Control). Il DTC consente un’accelerazione ancora più efficiente e sicura, soprattutto a moto piegata. L’ABS Pro offre ancora più sicurezza nella frenata, persino a moto inclinata. Il nuovo Assistente dinamico di frenata DBC (Dynamic Brake Control) garantisce una maggiore sicurezza nella frenata, anche in situazioni difficili, impedendo un involontario azionamento dell’acceleratore. Un intervento nella gestione motore riduce la coppia motrice durante la frenata, consentendo di sfruttare a pieno la potenza frenante sulla ruota posteriore. La moto rimane stabile e lo spazio di arresto si accorcia.

Grazie alla regolazione elettronica delle sospensioni BMW Motorrad Dynamic ESA “Next Generation”, disponibile come optional, l’ammortizzazione viene adattata automaticamente alle circostanze del momento, in funzione delle condizioni e delle manovre di guida e compensando automaticamente l’assetto in tutte le condizioni di carico. Questo consente un adattamento preciso della moto alle condizioni di guida, raggiungendo un comfort e un’ammortizzazione ottimali e un comportamento su strada molto stabile.

Come per gli altri modelli della serie R 1250, anche per la RS è disponibile come optional ex fabbrica il sistema di chiamata d’emergenza eCall che, in caso di necessità, permette di fare arrivare i soccorsi sul luogo dell’evento nel più breve tempo possibile.

Buona strada a tutti e ricordate che “Le strade sono fatte per i viaggi, non per le destinazioni” (Confucio).

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

Non perdete gli ITINERARI e i BORGHI più belli d’Italia, VIAGGI e AVVENTURE, TOUR e SCUOLENOVITA’, gli EVENTI. Photo Credits BMW Motorrad

BMW F 900 XR

0

EICMA 2019 – BMW Motorrad presenta un nuovo modello per farvi divertire ancora di più: F 900 XR.

Con la nuova Dynamic Roadster nel segmento Adventure Sport, BMW Motorrad amplia ulteriormente la propria gamma di prodotti per la fascia media.

Tutti i modelli della gamma Adventure Sport garantiscono divertimento, maneggevolezza e una gamma unica di opzioni di equipaggiamento, progettate per offrire un interessante rapporto qualità-prezzo.

La nuova BMW F 900 XR: una vera “XR” per la gamma media.

“XR” sta per un mix intransigente di sportività e capacità di touring. Lo stile del design e il concetto di veicolo chiaramente si riferiscono alla parentela con la “sorella maggiore”.

La F 900 XR ha tutte le qualità chiave del segmento Adventure Sport: dinamica di guida sportiva combinata con ergonomia eretta, simile a quella di GS, eccezionale comodità e idoneità per i passeggeri e un design che trasmette un forte senso del carattere.

La nuova F 900 XR beneficia anche della tecnologia dalla classe superiore: la luce di svolta adattiva, accensione senza chiave o la chiamata di emergenza intelligente sono tutte caratteristiche uniche nella fascia media.

Oltre ai motociclisti sportivi, la XR si rivolge anche ai nuovi arrivati ​​e a chi desidera tornare in sella grazie alla sua facile accessibilità, altezza della sella ridotta, possibilità di averla depotenziata in classe A2 e prezzo interessante.

BMW F 900 XR
BMW F 900 XR

Punto di riferimento tecnologico nel segmento.

La nuova F 900 XR rappresenta attualmente il punto di riferimento tecnologico nel segmento di fascia media con le loro dotazioni standard di alta qualità (connettività, LED di serie) e la sua vasta gamma di optionals – in alcuni casi unici in questa classe (compresi luci di svolta adattive, accensione senza chiave, ESA dinamico, modalità di guida Pro, Shift Assistant Pro, chiamata di emergenza intelligente, ABS Pro, MSR, DTC, DBC, RDC).

Nella nuova F 900 XR, la dinamica di guida migliorata è garantita dall’ulteriore sviluppo del motore in linea a 2 cilindri introdotto per la prima volta nel 2018 con la F 850 ​​GS, ora con 77 kW (105 CV) e una coppia più piena. il motore poi offre un suono particolarmente emozionante.

Due modalità di guida standard, ASC e ABS. Modalità di guida Pro con DTC, ABS Pro, DBC e MSR come optional.

Le nuove F 900 R e F 900 XR offrono già di serie le modalità di guida “Rain” e “Road”. L’allestimento standard include anche il controllo automatico di stabilità ABS e ASC, che è disattivabile.

Numerose altre innovazioni assicurano una guida piacevole e rilassata. Il controllo dinamico dei freni (DBC) e il controllo del freno motore (EBC) garantiscono una maggiore sicurezza in caso di frenata d’emergenza e di brusco rilascio dell’acceleratore, e quando si scala la marcia all’improvviso.

La F 900 XR definisce nuovi standard anche per quanto riguarda l’illuminazione. È dotata di un’illuminazione di curva adattiva, disponibile per la prima volta per il segmento medio. Collocata nell’esclusivo proiettore principale a LED di nuova concezione, illumina in modo ottimale la zona di curva con un’inclinazione di 7°: un chiaro vantaggio quando si guida di notte o in condizioni di scarsa illuminazione.

Il prezzo al pubblico parte da Euro 11.350. Trovate tutte le altre informazioni su BMW Motorrad Italia

Buona strada a tutti e ricordate che “Le strade sono fatte per i viaggi, non per le destinazioni” (Confucio).

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

Non perdete gli ITINERARI e i BORGHI più belli d’Italia, VIAGGI e AVVENTURE, TOUR e SCUOLENOVITA’, gli EVENTI. Photo Credits: Fabio Capone – Moto Excape

SW-Motech PRO tank bag

0

Siamo stati allo stand di SW-Motech per scoprire le novità e soprattutto toccare con mano la qualità delle valigie, delle borse e degli altri accessori della casa tedesca.

Il brand, ormai noto in tutto il mondo, sta facendo il suo ingresso anche in Italia (finalmente!) e anche il sito dell’azienda è ora tradotto in italiano e si può acquistare tutto direttamente da questo link.

A EICMA 2019 SW-MOTECH presenta il nuovo anello serbatoio PRO e le nuove borse serbatoio PRO (scopritelo nel video!). Alexander Trofimow ci racconta tutte le caratteristiche della borsa e ci mostra gli articoli di punta della produzione.

L’anello per serbatoio PRO combina perfettamente la potenza innovativa di due società tedesche: il meccanismo di bloccaggio degli anelli per serbatoio SW-MOTECH, che è stato provato e testato per molti anni, ora può essere azionato ancora più facilmente grazie all’innesto magnetico con tecnologia Fidlock.

Il posizionamento dell’anello superiore è stato notevolmente migliorato: l’anello superiore scorrevole è già pre-assemblato sulla borsa da serbatoio con una guida e non deve essere più forato. In questo modo, l’anello superiore può essere allineato individualmente sul binario di guida sul lato inferiore della borsa da serbatoio. Una volta trovata la posizione corretta, l’anello superiore viene avvitato a fondo. Quando si passa a un’altra motocicletta, la posizione dell’anello superiore può essere regolata di conseguenza.

La guida magnetica, sviluppata da Fidlock, completa il già avanzato sistema di aggancio meccanico SW-MOTECH: i magneti guidano l’anello superiore nella posizione corretta sull’anello del serbatoio e il blocco scatta saldamente in posizione. La forza dei magneti supporta il posizionamento della borsa da serbatoio e l’aggancio automatico rende la manovra rapidissima. La robusta plastica rinforzata con fibra di vetro, con la sua geometria di bloccaggio ad alta precisione, garantisce che la borsa da serbatoio rimanga saldamente in posizione in tutte le situazioni.

Oltre a questa novità, gli articoli in stand sono davvero tanti, per ogni nuovo modello di moto, sul, dopo poche settimane dal lancio, vengono subito progettati gli accessori indispensabili.

Gli articoli di maggiore successo di SW-Motech, oltre alla già citata altissima qualità, sono le valigie da viaggio, sia in alluminio che in tessuto, le borse, sia stagne che da serbatoio o sella, le protezioni per la moto, e altri accessori.

SW-Motech, in collaborazione con Suzuki, ha anche realizzato l’allestimento speciale della nuova V-Strom 1050 XT Sakigake in edizione limitata.

V-Strom 1050 XT Travel Edition
V-Strom 1050 XT Travel Edition

A questo punto non vi resta che provarle e partire! Noi, che le abbiamo da anni sulle nostre moto, non ci pentiremo mai di avervi dato questo consiglio.

Buona strada a tutti e ricordate che “Le strade sono fatte per i viaggi, non per le destinazioni” (Confucio).

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

Non perdete gli ITINERARI e i BORGHI più belli d’Italia, VIAGGI e AVVENTURE, TOUR e SCUOLENOVITA’, gli EVENTI. Video Credits: Fabio Capone – Moto Excape

V-Strom 1050 XT Sakigake Limited Edition

0

Dopo la presentazione mondiale a EICMA 2019 la V-STROM 1050XT anticipa il suo debutto sul mercato italiano con una serie speciale ricca di contenuti, in edizione limitata, solo sul web.

I dieci esemplari Sakigake Limited Edition si potranno prenotare online a partire dalla mezzanotte del 21 novembre e saranno equipaggiati di un esclusivo set di valigie in alluminio.

La Suzuki V-STROM 1050XT ha debuttato ad EICMA 2019. Per i più impazienti, dal 21 Novembre, potranno prenotare online V-STROM 1050XT Sakigake Limited Edition, la web limited edition che segna il debutto di V-STROM sul mercato italiano.

Il destino nel nome

Sakigake che in giapponese significa “colui che compie il primo passo in avanti”, il pioniere che apre nuove strade. Un concetto che esprime in un unico simbolo l’essenza della Nuova Sport Enduro Tourer Suzuki. Sakigake è stato anche il nome della Limited Edition del popolare Suzuki Jimny, il 4×4 compatto che dal suo lancio ha collezionato importanti premi e riscosso uno straordinario successo. Riproponendo questo nome Suzuki vuole sottolineare l’anima adventure del marchio, su due e quattro ruote, rafforzando il legame tra due modelli decisamente orientati alla sfida e all’esplorazione. V-Strom e Jimny sono, dunque, per Suzuki, figli di un unico grande desiderio: offrire ai propri clienti prodotti in grado di non fermarsi mai davanti a nessuno ostacolo.

V-Strom 1050 XT Sakigake Limited Edition
V-Strom 1050 XT Sakigake Limited Edition

La V-Strom Sakigake verrà proposta in anticipo rispetto all’apertura ufficiale degli ordini con un allestimento XT “top” che comprende un set di borse esclusive di colore nero in alluminio con l’ideogramma raffigurante il kanji Sakigake che riprende la colorazione arancione della moto.

A partire dalle ore 00.00 del 21 novembre ci si potrà infatti collegare al sito dedicato e prenotare uno dei dieci esemplari Sakigake al prezzo di 15.890 Euro f.c.

Una livrea iconica

La V-STROM 1050XT Sakigake, la Sport Enduro Tourer di casa Suzuki è perfetta per affrontare ogni viaggio. Le dieci unità limitate si potranno avere solo nell’evocativa livrea heritage che abbina il Bianco con il vivace arancione. Questa particolare colorazione richiama alla mente l’iconica DR-BIG e la DR-Z guidata dal leggendario pilota belga Gaston Rahier alla Parigi Dakar del 1988.

Un carico di emozioni

Per sottolineare la vocazione al turismo, ben sintetizzata dal concept “The Master of Adventure”, Suzuki ha deciso di equipaggiare la V-STROM 1050XT Sakigake, di un set esclusivo di borse, due laterali in alluminio nero da 37 litri e un bauletto coordinato da 38 litri. Oltre a garantire un’ottima capacità di carico, queste valigie donano a V-Strom un raffinato look.

V-Strom 1050 XT Sakigake Limited Edition sw-motech
V-Strom 1050 XT Sakigake Limited Edition con Borse Laterali SW-Motech

Borse laterali e top case sono accessori del catalogo Genuine Accesories di Suzuki e associano un elevato volume utile a ingombri contenuti, fondamentali per spostarsi con agilità anche in città. Tutti e tre gli elementi sono caratterizzati da chiusure stagne ed ogni loro particolare denota un’attenzione per le finiture, comune alla stessa V-STROM 1050XT. Le valigie sono realizzate con lastre di alluminio spesse 1,5 mm, hanno spigoli rivestiti in plastica ad alta resistenza e sono dotate di comode maniglie per essere maneggiate facilmente. Le cerniere sono in acciaio inossidabile e garantiscono un aggancio saldo ai supporti anche nelle condizioni più difficili. Il sistema di apertura verso l’alto permette di accedere al contenuto pure negli spazi angusti mentre un efficace sistema di guarnizioni dà la certezza di trovare ogni cosa sempre asciutta e ben protetta dalla polvere. Questo set di borse in alluminio sarà inserito nell’ampio catalogo di accessori originali dedicati alla V-STROM 1050XT. Tutti i prodotti al suo interno sono di alta qualità e danno modo di personalizzare la moto affinché diventi un’espressione del suo proprietario.

V-Strom 1050 XT Sakigake Limited Edition con Bauletto SW-Motech
V-Strom 1050 XT Sakigake Limited Edition con Bauletto SW-Motech

Il set di borse si aggiunge all’esclusivo allestimento XT che vanta di serie una ricca dotazione di accessori originali quali:

  • barre laterali in alluminio;
  • paramotore in alluminio;
  • frecce a led;
  • paramani;
  • sistema di regolazione del parabrezza;
  • altezza sella regolabile;
  • cavalletto centrale.

Un concentrato di tecnologia

La V-STROM 1050XT ha un carattere deciso, il suo design alterna forme curve a tratti più tesi per dar vita a una linea originale. La sagoma rivisita in chiave moderna stilemi del passato mentre dal punto di vista tecnico la Sport Enduro Tourer della casa di Hamamatsu corona l’evoluzione della V-STROM, rinomate nel mondo per affidabilità, comfort, fruibilità e performance. Il loro impareggiabile equilibrio nasce dall’abbinamento di un telaio a doppia trave in alluminio e di un bicilindrico a V di 90 gradi, che la 1050 sviluppa per alzare l’asticella in fatto di prestazioni. Il motore vede la potenza massima salire a 107,4 cv, con consumi ridotti ed emissioni che ora rispettano i severi limiti della normativa Euro 5.

Il pilota può scegliere tra tre diverse curve di erogazione con il Suzuki Drive Mode Selector e comanda la meccanica attraverso un acceleratore ride-by-wire, che s’interfaccia con il sofisticato Suzuki Intelligent Ride System (S.I.R.S.). Questo dispositivo dialoga con una nuova piattaforma inerziale Bosch che rileva i movimenti della moto in sei direzioni lungo tre assi. L’elettronica del SIRS può controllare così in modo integrato la dinamica della moto e un ricco pacchetto di sistemi che comprende l’ABS con funzione cornering e regolabile su due livelli, il traction control regolabile su tre livelli e disattivabile, il cruise control, l’assistenza alla partenza in salita (Hill Hold Control System), il modulatore della frenata in discesa (Slope Dependent Control System) e il ripartitore di frenata in funzione del carico (Load Dependent Control System).

Con un quadro simile, da un punto di vista tecnologico la 1050 di casa Suzuki si pone all’avanguardia assoluta sia in termini di performance che di sicurezza. L’insieme dei sistemi di bordo permette di sfruttare appieno lo straordinario potenziale della V-STROM in ogni situazione e porta il piacere di guida in una nuova dimensione.

Come salire a bordo di una delle dieci V-STROM 1050XT Sakigake

La V-STROM 1050XT Sakigake in edizione limitata potrà essere prenotata solo online sul sito dedicato attraverso una procedura guidata molto semplice. Dopo aver effettuato l’accesso sulla piattaforma MySuzuki, il cliente dovrà scegliere il concessionario in cui ritirare la nuova V-Strom e dovrà versare un acconto di 500 Euro sul conto PayPal del dealer stesso. Nelle 48 ore successive all’avvenuta prenotazione online il Concessionario scelto contatterà il Cliente per la formalizzazione dell’acquisto che avverrà in concessionaria.

Dainese D-Air Smart Jacket e AGV K6

0

Dainese presenta a EICMA 2019, la rivoluzionaria Smart Jacket, il gilet airbag con tecnologia D-air®, e il nuovissimo K6, il casco stradale AGV adatto ad ogni uso.

Abbiamo intervistato per voi Massimiliano Mirabella, Brand and Communication Manager di Dainese, che ci ha spiegato nei minimi particolari il funzionamento della Smart Jacket e i punti di forza del K6.

Smart Jacket è il nuovo gilet airbag di Dainese che offre la protezione della più avanzata tecnologia D-air® in un capo versatile, adatto ad ogni motociclista e per tutti i tipi di utilizzo su strada. Disponibile in versione uomo e donna, può essere indossato sopra o sotto qualsiasi giacca e outfit senza richiedere alcun tipo di connessione con la moto.

Dainese D-Air Smart Jacket
Dainese D-Air Smart Jacket

La centralina elettronica analizza i dati 1.000 volte al secondo e rileva eventuali situazioni di pericolo, oggi anche nel caso di un impatto a veicolo fermo, per attivare il sistema solo quando necessario. Grazie alla struttura brevettata con microfilamenti interni, il sacco airbag – lo Shield – si gonfia in maniera omogenea e controllata lungo tutta la superficie, creando un vero e proprio scudo che avvolge il corpo e garantisce la protezione necessaria. Lo Shield copre il busto e la schiena ed offre una protezione pari a quella di 7 paraschiena di livello 1, pur senza avere al suo interno alcun protettore rigido: il risultato è un capo estremamente leggero e pratico, che, una volta scesi dalla moto, può essere comodamente ripiegato e riposto in una borsa laterale, un bauletto o nello zaino.

K6 è un casco stradale comodo e versatile, perfetto per ogni uso, ogni moto e ogni motociclista. Grazie all’utilizzo di tecnologie derivate dal Pista GP R, il casco AGV del motomondiale, K6 combina il massimo della sicurezza con un peso statico e dinamico unico, per un superiore comfort di marcia. Ogni dettaglio di K6 è studiato per offrire il più alto livello di protezione e per dare la confidenza di esprimersi al meglio in ogni situazione, in totale comfort e sicurezza.

AGV K6 Helmet
AGV K6 Helmet

Per maggior informazioni potete visitare il sito del produttore dainese.com

Buona strada a tutti e ricordate che “Le strade sono fatte per i viaggi, non per le destinazioni” (Confucio).

Iscriviti alla nostra NEWSLETTER!

Non perdete gli ITINERARI e i BORGHI più belli d’Italia, VIAGGI e AVVENTURE, TOUR e SCUOLENOVITA’, gli EVENTI. Photo Credits: Fabio Capone – Moto Excape

Seguici sui social!

14,768FansMi piace
2,400FollowerSegui

SCOPRI L'ITALIA IN MOTO

VIAGGI E TOUR

NEWS